FLUNISOLIDE


FLUNISOLIDE soluzione da nebulizzare

Trattamento delle malattie allergiche delle vie respiratorie: asma bronchiale, bronchite cronica asmatiforme, riniti croniche e stagionali
0,1% soluzione da nebulizzare

A che cosa serve

Flunisolide, farmaco della famiglia dei corticosteroidi, viene utilizzato per trattare le malattie allergiche delle vie respiratorie come l’asma, la bronchite cronica asmatiforme e le riniti croniche e stagionali,

Quanto ne serve

Negli adulti la dose raccomandata è di 1mg (30 gocce) 2 volte al giorno.
Nei bambini sono raccomandati 500 microgrammi (15 gocce) 2 volte al giorno.
Non è consigliabile somministrare il farmaco ai bambini al di sotto di quattro anni di età

Come e quando si prende

Flunisolide o deve essere usato con nebulizzatori elettrici e non deve essere diluito. La somministrazione di farmaci in soluzione mediante nebulizzatori elettrici comporta un residuo di soluzione che, aderendo alle pareti dell’ampollina o sul fondo, non viene erogato. E’ importante ricordarsi di sciacquare accuratamente la bocca dopo ogni somministrazione.

Effetti indesiderati, controindicazioni, interazioni

In alcuni persone, con vie aeree molto sensibili, flunisolide può indurre tosse e raucedine; talora può manifestarsi un lieve e transitorio bruciore della mucosa nasale. Raramente si sono osservate in bocca o in gola infezioni funfine che sono scomparse rapidamente dopo appropriata terapia locale.
A dosi elevate utilizzate per lunghi periodi possono insorgere soppressione dell’attività delle ghiandole surrenali, ritardo della crescita in bambini ed adolescenti, riduzione della densità minerale ossea, cataratta e glaucoma.
Il prodotto non è raccomandato nei primi tre mesi di gravidanza; nell’ulteriore periodo e durante l’allattamento il prodotto va somministrato solo nei casi di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico.
Flunisolide non deve essere impiegata dalle persone con tubercolosi polmonare attiva o quiescente e da chi abbia in corso infezioni batteriche, virali o micotiche.

FLUNISOLIDE spray nasale

Profilassi e trattamento delle riniti allergiche croniche e stagionali
0,025 % soluzione spray nasale

A che cosa serve

Flunisolide spray nasale serve per trattare le varie forme di rinite allergica, tanto quelle croniche (perenni) quanto quelle stagionali.

Quanto ne serve

Nella fase iniziale di attacco per gli adulti sono raccomandate due erogazioni per ciascuna narice 2-3 volte al giomo e per i bambini sopra i 5 anni di età un'erogazione per ciascuna narice tre volte al giomo.
Nella fase di mantenimento, una volta ottenuto il risultato clinico desiderato, la dose va progressivamente diminuita sino al minimo necessario per mantenere i sintomi sotto controllo. In alcuni pazienti è sufficiente un solo spruzzo al giomo.
La dose giornaliera massima non deve superare le 6 erogazioni al giomo per ciascuna narice per gli adulti e 3 erogazioni al giomo per ciascuna narice per i bambini sopra i 5 anni.

Come e quando si prende

L'insorgenza dell'effetto del farmaco non è immediata e può svilupparsi dopo 1-2 giorni di terapia. E', quindi, consigliabile utilizzare il prodotto regolarmente e per più giorni. Se dopo 3 settimane non si è ottenuto alcun miglioramento, il trattamento va interrotto.

Effetti indesiderati, controindicazioni, interazioni

Il prodotto alle dosi consigliate è generalmente molto ben tollerato. Gli effetti collaterali sfavorevoli più frequentemente osservati sono dovuti al contatto tra il medicamento e le mucose nasali infiammate e ipersensibili; consistono di solito in bruciore, irritazione e sensazione di spilli in gola, starnuti e tosse riflessa. Altri effetti collaterali, in ordine decrescente di frequenza, sono: epistassi, naso chiuso, bruciore di gola, raucedine. Solo raramente questi disturbi sono tali da richiedere l'interruzione del trattamento.
La flunisolide, come tutti i corticosteroidi, non va usata in pazienti con infezioni tubercolari attive, o quiescenti, del tratto respiratorio o con infezioni non trattate da funghi, da batteri o da virus o con herpes simplex agli occhi.
Non è consigliabile somministrare il prodotto in bambini sotto i 5 anni, dato che non vi è esperienza sufficiente in questo campo.
Il farmaco è generalmente controindicato in gravidanza e durante l'allattamento


A cura di HPS Health Publishing and Services. Scheda aggiornata il 3 marzo 2015

Principi attivi

Benvenuto nella nuova sezione di equivalente.it in cui puoi conoscere i principi attivi che sono alla base dei medicinali più utilizzati.
Puoi cercare direttamente un principio attivo nella casella di ricerca a destra oppure scegliere un'area terapeutica dall'elenco sottostante o dal menù di sinistra e scoprire i principi attivi a essa pertinenti.

Salvadanaio della salute
I salvadanai della salute

Scopri giorno per giorno il prezzo della differenza

Guarda il tuo risparmio
Salvadanaio della salute
La famiglia equivalente

Quanto risparmia
la famiglia equivalente?

Vieni a scoprirlo