MENU

CONOSCI I PRINCIPI ATTIVI

 Il principio attivo è il vero cuore del farmaco, la sostanza con il potere terapeutico.
Vuoi sapere quali sono i principi attivi alla base dei medicinali più usati?
In questa sezione puoi trovare tutte le informazioni sui principi attivi utili al trattamento delle patologie più comuni.

I testi contenuti in questa sezione sono realizzati da Egualia sintetizzano le informazioni
desunte dai Riassunti delle Caratteristiche del Prodotto (RCP) e dei Fogli Illustrativi (FI)
aggiornati dei farmaci autorizzati in Italiacontenuti nella Banca Dati AIFA (Agenzia italiana del farmaco).

(ultimo aggiornamento: marzo 2021)

Trattamento della schizofrenia, trattamento degli episodi maniacali da moderati a gravi e degli episodi depressivi maggiori associati al disturbo bipolare

A che cosa serve

La quetiapina fa parte della famiglia dei farmaci antipsicotici atipici o di seconda generazione, e viene utilizzata per il trattamento della schizofrenia, degli episodi maniacali da moderati a gravi in caso di disturbo bipolare e, sempre nel disturbo bipolare, per trattare gli episodi di depressione maggiore. Viene utilizzata anche per la prevenzione di recidive nei pazienti con disturbo bipolare, nei pazienti in cui l’episodio maniacale o depressivo ha risposto al trattamento con quetiapina.

Quanto ne serve

Per il trattamento della schizofrenia, la quetiapina deve essere somministrata due volte al giorno.
La dose giornaliera totale per i primi 4 giorni di terapia è di 50 mg (Giorno 1), 100 mg (Giorno 2), 200 mg (Giorno 3) e 300 mg (Giorno 4). In base alla risposta clinica e alla tolleranza del singolo paziente, la dose può essere aggiustata entro il range di 150-750 mg al giorno.
Per il trattamento degli episodi maniacali associati al disturbo bipolare, la quetiapina va somministrata due volte al giorno.
La dose quotidiana totale per i primi 4 giorni di terapia è di 100 mg (Giorno 1), 200 mg (Giorno 2), 300 mg (Giorno 3) e 400 mg (Giorno 4). Ulteriori aggiustamenti del dosaggio fino a 800 mg al giorno entro il giorno 6 devono avvenire con incrementi non superiori ai 200 mg al giorno.
Per il trattamento degli episodi depressivi associati al disturbo bipolare la quetiapina deve essere somministrata una volta al giorno prima di coricarsi. La dose totale giornaliera per i primi quattro giorni di terapia è di 50 mg (Giorno 1), 100 mg (Giorno 2), 200 mg (Giorno 3) e 300 mg (Giorno 4). La dose giornaliera raccomandata è di 300 mg.

Come e quando si prende

Quetiapina può essere assunta con o senza cibo. Nei casi in cui sia raccomandata l’assunzione una volta al giorno, le compresse vanno prese alla sera, prima di coricarsi.

Effetti indesiderati, controindicazioni, interazioni

Quetiapina può indurre come effetti indesiderati capogiri, sonnolenza, cefalea, palpitazioni, ipotensione ortostatica, stipsi, dispepsia, vomito, sensazione di bocca secca, lieve astenia, irritabilità, sogni anomali e incubi, ideazione suicidaria. Sono poi comuni l’aumento dell'appetito, aumento del glucosio nel sangue fino a livelli iperglicemici, la riduzione di valori di emoglobina, dei leucociti e dei neutrofili e un aumento dei linfociti eosinofili e delle transaminasi.
E’ controindicata la somministrazione concomitante con gli inibitori della HIV-proteasi, gli agenti antimicotici azolici (come ketoconazolo, itraconazolo ecc). alcuni antibiotici (eritromicina, claritromicina) e alcuni antidepressivi (nefazodone).
L’uso concomitante di quetiapina e di un potente induttore degli enzimi epatici, come carbamazepina o fenitoina, riduce in modo sostanziale le concentrazioni plasmatiche di quetiapina, cosa che può influire sull’efficacia della terapia con questo farmaco. Si raccomanda inoltre di non consumare succo di pompelmo durante la terapia con quetiapina.