MENU

Presto basterà scaricare una App sullo smartphone per misurare i livelli di emoglobina nel sangue. Un gruppo di ricercatori della Purdue University (Usa), del Moi University Teaching and Referral Hospital in Kenya, dell'Università di Indianapolis e della Vanderbilt University School of Medicine (https://medschool.vanderbilt.edu/) negli Stati Uniti ha sviluppato a un software che, tramite uno scatto in primo piano dell’interno della palpebra, può effettuare un conteggio preciso dell’emoglobina. I risultati sono stati descritti sulla rivista Optica.

L’emoglobina è una proteina presente nei globuli rossi ed è deputata al trasporto di ossigeno nella circolazione sanguigna. L’anemia si verifica quando il suo livello nell’organismo è troppo basso. Il software sviluppato dai ricercatori rappresenta una versione portatile dell’analisi spettroscopica, una tecnica comunemente usata che rileva l’emoglobina tramite il modo specifico con cui assorbe la luce visibile. “Pur non potendo sostituire un normale esame del sangue, questa tecnologia permetterà di ottenere in tempo reale un valore dell’emoglobina simile a quello individuabile tramite un controllo ematico”, spiega Young Kim, docente associato di ingegneria biomedica alla Purdue University. Significa poter ridurre la necessità di visite cliniche di persona, rendere più semplice il monitoraggio di chi è in condizioni critiche e migliorare l’assistenza per i pazienti a basso e medio reddito nei paesi in cui l’accesso alla sanità è limitato. Oltre a rilevare l’anemia questo software potrebbe essere utilizzato per rilevare lesioni renali acute ed emorragie.

“Abbiamo utilizzato un software per trasformare la fotocamera integrata di uno smartphone in un riproduttore di immagini iperspettrali in modo da misurare in modo affidabile i livelli di emoglobina”, dice Kim. “I test clinici svolti presso il Moi University Teaching and Referral Hospital - continua - hanno mostrato che gli errori erano compresi tra il 5 e il 10 per cento rispetto al tradizionale prelievo di sangue. Un professionista sanitario o una persona formata utilizza quindi l’app per scattare delle foto, un algoritmo di super-rivoluzione viene applicato per estrarre informazioni dettagliate dalle immagini mentre un altro algoritmo quantifica il di emoglobina nel sangue rilevando le sue caratteristiche spettrali uniche”. Questa metodologia è stata testata su 153 volontari. Dopo aver sviluppato il software, ora i ricercatori stanno lavorando per incorporarlo in un’applicazione per smartphone.

Articoli Correlati