MENU

NEWS

6 Luglio 2020
Il liquido seminale potrebbe essere una vera e propria sentinella per il rischio Covid-19. Un gruppo di ricercatori italiani ha scoperto infatti che la valutazione della qualità seminale per la rilevazione precoce del rischio di Covid-19 rappresenta un possibile nuovo approccio metodologico in sanità pubblica. Il lavoro, pubblicato in preprint ha preso in esame la sovrapposizione sorprendente fra aree a maggiore tasso di mortalità al mondo per Covid-19,...
3 Luglio 2020
L'acqua potrebbe fare la differenza nel recupero da un ictus cerebrale. E' quella che si chiama idrochinesiterapia, una forma di riabilitazione in acqua che si effettua per diverse patologie. In particolare, la Fondazione Santa Lucia IRCCS ha validato un nuovo protocollo di idrochinesiterapia che, rispetto alla terapia in acqua tradizionale, offre un incremento del 30 per cento nel livello di recupero delle funzioni motorie e dell’equilibrio. I pazienti...
1 Luglio 2020
Ancora un nuovo record per il nostro sistema trapianti. Per la prima volta al mondo è stata ricostruita la caviglia di una bambina di 9 anni, affetta da una rarissima forma di sarcoma, usando un osso da donatore e un chiodo allungabile in modo da permettere la regolare crescita dell’arto senza necessità di ulteriori interventi. Questo nuovo ed eccezionale intervento è stato effettuato presso l'ospedale Infantile Regina Margherita di Torino da un’équipe...
30 Giugno 2020
Per una malattia incurabile come la Sclerosi laterale amiotrofica (Sla) arrivare a una diagnosi precocemente è fondamentale per garantire ai pazienti un accesso tempestivo ai trattamenti. Per questo la scoperta di un nuovo biomarcatore, rilevabile dalla saliva, rappresenta un traguardo importante nella lotta alla Sla. A farla è stato un gruppo di ricercatori dell’IRCCS Fondazione Don Gnocchi  e dell’IRCCS Istituto Auxologico Italiano in uno studio...
26 Giugno 2020
La ricerca medica non si limita soltanto alla creazione di farmaci nuovi, ma si concentra anche sulla messa a punto di metodi produttivi più economici ed efficienti. E' per questo che un gruppo di ricerca guidato da Goetz Laible di AgResearch, un istituto di ricerca situato in Nuova Zelanda, ha modificato geneticamente delle capre: dal latte di questi animali "ingegnerizzati" è possibile ottenere farmaci costosi. In uno studio pubblicato su bioRxix, i...
24 Giugno 2020
C'è un modo per diagnosticare l’encefalopatia traumatica cronica (CTE), una malattia progressiva degenerativa del cervello che può verificarsi dopo un trauma cranico reiterato e che solitamente si rileva solo attraverso la biopsia del tessuto cerebrale post mortem. L'esame proposto è un particolare test di risonanza magnetica che potrebbe rivelarsi utilissimo specialmente per i calciatori, i soggetti più esposti alla CTE. A suggerirlo è stato uno studio...
22 Giugno 2020
C'è una buonissima ragione per evitare la sedentarietà e non ha che fare con la prova costume. O almeno non solo quella. Uno studio dell'Anderson Cancer Center presso la University of Texas ha mostrato infatti che stare troppo seduti aumenta il rischio di sviluppare cancro, mentre sostituire 30 minuti di sedentarietà con attività fisica di livello da lieve a moderato, come per esempio passeggiare normalmente e con passo rapido rispettivamente, riduce il...
19 Giugno 2020
Dal connubio di genetica, virologia e oftalmologia è nato un nuovo approccio che potrebbe in futuro rivelarsi rivoluzionario per il trattamento di alcune gravi malattie oculari. Un gruppo di ricercatori del Trinity College di Dublino e dell'University College London (UCL) ha infatti sviluppato una terapia genica che, si spera, possa portare a una cura contro la retinite pigmentosa, un gruppo di malattie ereditarie della retina che provocano perdita...
17 Giugno 2020
Sappiamo da tempo che fa bene alle ossa e l'emergenza Covid-19 ci ha ricordato il suo ruolo fondamentale per il sistema immunitario. Ora un'ampia ricerca condotta dall'Università della Finlandia orientale e dall'Università autonoma di Madrid mostra che una buona quantità di vitamina D nell'organismo è utile sia per la prevenzione del cancro sia per la prognosi di alcuni tumori, tra cui quelli del colon e del sangue. I risultati, pubblicati sulla rivista...
15 Giugno 2020
È possibile sapere in anticipo, cioè prima dell'intervento chirurgico, se un paziente rischia l'occlusione del bypass aortocoronarico impiantato. Un gruppo d ricercatori dell’Unità di Biologia cellulare e molecolare cardiovascolare del Centro Cardiologico Monzino ha infatto identificato un biomarcatore che può fornire al cardiochirurgo informazioni preziose per ottimizzare la terapia farmacologica e quindi il risultato dell'operazione di bypass. Si...