MENU

NEWS

29 Novembre 2021
Un processo per produrre glutine “detossificato” adatto ad alimenti per celiaci e intolleranti al glutine con proprietà nutrizionali e organolettiche superiori a quelle dei prodotti gluten free attualmente sul mercato. E' quanto ha brevettato un team di ricercatori del Laboratorio Biotecnologie dell’Enea, grazie al fondo Proof of Concept (PoC) e all’integrazione di competenze che vanno dall’immunologia all’ingegneria proteica e dalle biotecnologie alla...
26 Novembre 2021
Il consumo di tè e caffè potrebbe ridurre il rischio di insorgenza di ictus e demenza. Lo suggerisce uno studio condotto dagli scienziati della Tianjin Medical University e pubblicato sulla rivista Plos Medicine. Il team di ricerca, guidato dallo scienziato Yuan Zhang, ha esaminato i dati di 365.682 persone di età compresa tra i 50 e i 74 anni, raccolti dalla Biobanca inglese tra il 2006 e il 2010.
24 Novembre 2021
Non è tanto il tempo trascorso su pc, tablet, smartphone o tv, quanto piuttosto il media multitasking ad avere un impatto sulla capacità di attenzione dei bambini, così come sullo stress in generale e il sonno. Sono queste, in estrema sintesi, le conclusioni di uno studio multidisciplinare condotto dalle università di Ginevra e del Lussemburgo. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Plos One. Livelli più elevati di media multitasking sono stati...
22 Novembre 2021
Si chiama TWEAK ed è una proteina che danneggia le cellule endoteliali nei pazienti affetti da psoriasi, una malattia autoimmune che si manifesta con chiazze di pelle arrossata e infiammata, eruzioni cutanee e dolore alla cute. TWEAK è un nuovo potenziale bersaglio terapeutico, individuato dagli scienziati de La Jolla Institute for Immunology in uno studio pubblicato sulla rivista Science Immunology. I ricercatori hanno dimostrato che la proteina...
19 Novembre 2021
L’esposizione all’inquinamento atmosferico e una particolare predisposizione genetica rappresentano i principali fattori che possono influenzare la comparsa dei sintomi della depressione. Almeno questo è quanto emerso da uno studio condotto dagli scienziati del Lieber Institute for Brain Development, del Johns Hopkins Medical Campus, e della Peking University di Pechino, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Proceedings of the National...
17 Novembre 2021
C'è una finestra temporale ben precisa in cui è bene andare a dormire. Uno studio condotto dagli scienziati dell’Università di Exeter ha concluso che andare a dormire tra le 22.00 e le 23.00 riduce il rischio di sviluppare malattie cardiache. I risultati, pubblicati sull'European Heart Journal Digital Health, suggeriscono una strategia semplice per proteggere il cuore.
15 Novembre 2021
L’acido palmitico, uno degli acidi grassi saturi più comuni negli animali e nelle piante, può alterare il genoma del cancro, aumentando le probabilità che si sviluppino metastasi. A scoprirlo è stato un gruppo di scienziati dell’Istituto di ricerca biomedica di Barcellona e del Worldwide Cancer Research in uno studio pubblicato sulla rivista Nature. Il team di ricerca, guidato dallo scienziato Salvador Aznar-Benitah, ha utilizzato un modello murino...
12 Novembre 2021
Debolezza, difficoltà di equilibrio e soprattutto dolore e formicolio ai piedi. Sono questi i segnali principali della neuropatia delle piccole fibre, una patologia che negli ultimi 20 anni colpisce un numero sempre maggiore di persone. Almeno questo è quanto conclude un nuovo studio pubblicato sulla rivista Neurology. Secondo i ricercatori, una maggiore capacità diagnostica ma anche l’aumento dell’obesità potrebbero aver generato il picco di casi negli...
10 Novembre 2021
Dai disturbi del linguaggio, dell’apprendimento e dello spettro autistico a disabilità intellettiva, epilessia, disturbi neurologici, malattie rare e dello sviluppo, disturbi psichiatrici, fino a depressione e conseguenti atti autolesivi e tentativi di suicidio. I disturbi neuropsichici dell’età evolutiva sono estremamente frequenti e in Italia colpiscono quasi 2 milioni di bambini e ragazzi, tra il 10 e il 20% della popolazione infantile e...
8 Novembre 2021
Ci sono molteplici meccanismi molecolari legati all'insorgenza dei tumori della pelle. A descriverne di nuovi è stato un gruppo di ricercatori dell’Istituto di genetica molecolare “Luigi Luca Cavalli-Sforza” del Consiglio nazionale delle ricerche di Pavia (Cnr-Igm), in collaborazione con l’Università di Siena e con centri di ricerca internazionali, sostenuti dalla Fondazione AIRC. In due studi pubblicati sulle riviste PNAS e Nucleic Acids Research,...