MENU

In futuro potrebbe diventare la soluzione “ideale” per quanti convivono con il dolore cronico, che puà derivare da una moltitudine di patologia: dalla lombalgia all'artrosi fino alla sciatica, alle neuropatie e così via. Si tratta di una terapia genica in grado di eliminare il dolore per mesi senza il rischio di sviluppare dipendenze da farmaci. A svilupparla è stato un gruppo di ricercatori dell’Università della California San Diego in uno studio pubblicato sulla rivista Science Translational Medicine.

La nuova terapia utilizza la tecnica di “editing genetico” chiamata Crispr per riprodurre, temporaneamente, gli effetti di una rara mutazione genetica che non fa provare dolore a chi ne è portatore. Questa particolare mutazione agisce "spegnendo" una proteina chiamata NaV1.7 coinvolta nella trasmissione del dolore attraverso il midollo spinale. I ricercatori hanno quindi usato il cosiddetto enzima “dead Cas9” che, anziché tagliare un pezzo del DNA, si lega al gene che codifica per la proteina NaV1.7. In questo modo hanno eliminato il dolore, almeno temporaneamente. “Non si sta eliminando alcun gene, quindi non ci sono modifiche permanenti al genoma”, spiega Ana Moreno, tra gli autori dello studio. “Non si vuole far perdere in modo permanente la capacità di provare dolore”, aggiunge.

Questa nuova tecnica è stata testata con successo nei topi affetti da malattie infiammatorie e dolore indotto con la chemioterapia. Gli animali che avevano ricevuto la terapia hanno mostrato una soglia del dolore più alta. Gli effetti antidolorifici sono risultati presenti 44 settimane dopo l’iniezione nei topi con malattia infiammatoria e 15 settimane nei topi con dolore causato dalla chemioterapia. Inoltre, gli animali trattati non hanno mostrato perdita di sensibilità o difficoltà motorie di alcun tipo. Ora i ricercatori stanno valutando la possibilità di ottenere gli stessi risultati con un altro sistema di editing genetico considerato più sicuro. La speranza è che, tra un paio di anni, si possa partire anche con i test sugli esseri umani.

Articoli Correlati