MENU

CONOSCI I PRINCIPI ATTIVI

 Il principio attivo è il vero cuore del farmaco, la sostanza con il potere terapeutico.
Vuoi sapere quali sono i principi attivi alla base dei medicinali più usati?
In questa sezione puoi trovare tutte le informazioni sui principi attivi utili al trattamento delle patologie più comuni.

 

I testi contenuti in questa sezione sono realizzati da Egualia e sintetizzano le informazioni sui prodotti
contenute nella pubblicazione “L’informatore farmaceutico” CODIFA (Ed. 2014).

Trattamento della sindrome dell’intestino irritabile e dei disturbi funzionali della motilità gastro-esofagea.
Capsule molli 150 mg

A che cosa serve

La trimebutina è un farmaco antispastico, derivato della papaverina. È una molecola di sintesi che regola la motilità del tubo digerente e che quindi trova impiego sia nel trattamento dei sintomi della sindrome dell’intestino irritabile sia nei disturbi della motilità gastroesofagea e intestinale spesso secondari ad un intervento chirurgico intestinale.

Quanto ne serve

Il dosaggio abituale è di 300-450 mg al giorno pari a 2-3 capsule al giorno.

Come e quando si prende

Non vi sono da osservare particolari precauzioni nell'uso della trimebutina per via orale.

Effetti indesiderati, controindicazioni, interazioni

Sono stati segnalati casi di reazioni cutanee dopo assunzione del farmaco. Questo medicinale contiene soia: non deve quindi essere preso dalle persone allergiche alle arachidi e alla soia. L’uso di trimebutina è sconsigliato nel primo trimestre di gravidanza e durante l'allattamento.