MENU

CONOSCI I PRINCIPI ATTIVI

 Il principio attivo è il vero cuore del farmaco, la sostanza con il potere terapeutico.
Vuoi sapere quali sono i principi attivi alla base dei medicinali più usati?
In questa sezione puoi trovare tutte le informazioni sui principi attivi utili al trattamento delle patologie più comuni.

 

I testi contenuti in questa sezione sono realizzati da Egualia e sintetizzano le informazioni sui prodotti
contenute nella pubblicazione “L’informatore farmaceutico” CODIFA (Ed. 2014).

Trattamento delle turbe della secrezione nelle affezioni respiratorie acute e croniche.
Sciroppo

A che cosa serve

La bromexina è il derivato di un alcaloide, la vascicina, estratto dalle foglie di Adatoda (Adhatoda vasica o Noce delle Indie), con attività broncodilatatrice ed antitussiva. La bromexina è un mucolitico e come tale favorisce l'espulsione del muco che ristagna nelle vie respiratorie, rendendo più agevole la respirazione: è quindi indicata nel trattamento sintomatico della tosse grassa e nei disturbi della secrezione durante malattie respiratorie acute e croniche (come le bronchiti).

Quanto ne serve

Negli adulti la dose raccomandata è di 1-2 cucchiaini da tè (5-10 ml) 3 volte al giorno (= 24 mg die). Negli adulti, all’inizio del trattamento, può essere necessario aumentare la dose totale giornaliera fino a 48 mg (60 ml) divisa in tre volte.
Nei bambini di età superiore ai 2 anni: ½-1 cucchiaino da tè (2,5 – 5 ml) 3 volte al giorno (= 12 mg die).

Come e quando si prende

Si consiglia l’assunzione del farmaco dopo i pasti.

Effetti indesiderati, controindicazioni, interazioni

Sono stati riportati dopo uso di bromexina casi di diarrea, nausea, vomito e casi di altri lievi disturbi gastrointestinali. Sono stati riportati anche casi di reazioni allergiche comprendenti eruzioni cutanee, orticaria, broncospasmo, angioedema e anafilassi. In tali casi interrompere il trattamento.
Il farmaco è controindicato nei bambini di età inferiore ai 2 anni.
Durante la gravidanza il farmaco deve essere usato solo se strettamente necessario e sotto controllo medico. Poiché il farmaco passa nel latte materno, evitare la somministrazione in caso di allattamento.