MENU

CONOSCI I PRINCIPI ATTIVI

 Il principio attivo è il vero cuore del farmaco, la sostanza con il potere terapeutico.
Vuoi sapere quali sono i principi attivi alla base dei medicinali più usati?
In questa sezione puoi trovare tutte le informazioni sui principi attivi utili al trattamento delle patologie più comuni.

 

I testi contenuti in questa sezione sono realizzati da Egualia e sintetizzano le informazioni sui prodotti
contenute nella pubblicazione “L’informatore farmaceutico” CODIFA (Ed. 2014).

Farmaco essenziale di classe A, erogato gratuitamente al cittadino
Ricetta medica obbligatoria
Compresse rivestite e bustine da 875 + 125 mg
Sospensione orale da 80 + 11,4 mg/ml mg

A che cosa serve

Trattamento di alcune infezioni batteriche della bocca e dei denti, dell’orecchio (otite media), dell’apparato respiratorio (bronchiti e polmoniti) e delle vie urinarie. Morsi di animali.

Quanto ne serve

Trattamento di alcune infezioni batteriche della bocca e dei denti, dell’orecchio (otite media), dell’apparato respiratorio (bronchiti e polmoniti) e delle vie urinarie. Morsi di animali.

Come e quando si prende

Si assume con un po' d’acqua, indifferentemente prima o dopo i pasti, a intervalli regolari (ogni 8-12 ore) e in modo continuo per tutto il periodo indicato dal medico.

Effetti indesiderati, controindicazioni, interazioni

Il trattamento antibiotico con Amoxicillina associata ad Acido clavulanico è ben tollerato e offre il vantaggio di estendere copertura la copertura assicurata dall’Amoxicillina anche a batteri produttori di betalattamasi (enzimi in grado di neutralizzare l’azione dell’antibiotico).

I principali effetti collaterali associati al suo impiego comprendono nausea, vomito, diarrea, eruzioni cutanee o dermatite colorazione dei denti (bustine). Se compaiono eruzioni cutanee o manifestazioni simili a orticaria il trattamento va interrotto. In casi molto rari, soprattutto dopo i 65 anni, il trattamento può causare ittero per ostruzione delle vie biliari.

In caso di vomito entro 30 minuti/1 ora dall’assunzione, la dose va ripetuta. Se si sospetta che il vomito sia stato causato dall’antibiotico stesso, contattare il medico.

La combinazione Amoxicillina + Acido clavulanico è controindicata in caso di ipersensibilità alle penicilline in presenza di alterazioni della funzionalità del fegato (anche precedenti). Non va usata in gravidanza.

Le penicilline, compresa Amoxicillina, possono interferire con altri farmaci. Per evitare inconvenienti è importante segnalare al medico tutti i medicinali da prescrizione e da banco (OTC), i prodotti fitoterapici e gli integratori che si stanno assumendo o che si vorrebbe utilizzare.