MENU

CONOSCI I PRINCIPI ATTIVI

 Il principio attivo è il vero cuore del farmaco, la sostanza con il potere terapeutico.
Vuoi sapere quali sono i principi attivi alla base dei medicinali più usati?
In questa sezione puoi trovare tutte le informazioni sui principi attivi utili al trattamento delle patologie più comuni.

 

I testi contenuti in questa sezione sono realizzati da Egualia e sintetizzano le informazioni sui prodotti
contenute nella pubblicazione “L’informatore farmaceutico” CODIFA (Ed. 2014).

Farmaco essenziale di classe A, erogato gratuitamente al cittadino
Ricetta medica obbligatoria
Compresse da 200 mg

A che cosa serve

Trattamento di infezioni intestinali acute e croniche causate da batteri Gram-positivi e Gram-negativi. Diarrea da alterato equilibrio della flora microbica intestinale (diarree estive, diarrea del viaggiatore, enterocoliti). Profilassi post-operatoria dopo interventi chirurgici gastroenterici.

Quanto ne serve

Per il trattamento antidiarroico, negli adulti e nei ragazzi con più di 12 anni, il dosaggio medio consigliato è di 1 compressa da 200 mg ogni 6 ore. Nei bambini da 6 a 12 anni: mezza o 1 compressa da 200 mg ogni 6 ore.
Per la profilassi pre e post-operatoria, negli adulti e nei ragazzi con più di 12 anni, in genere si utilizzano 2 compresse da 200 mg, ogni 12 ore. Nei bambini da 6 a 12 anni: 1-2 compresse da 200 mg, ogni 12 ore.

Come e quando si prende

Si assume con un po' d'acqua, secondo le indicazioni del medico, per un massimo di 7 giorni.

Effetti indesiderati, controindicazioni, interazioni

Rifaxima è un antibiotico molto ben tollerato e sostanzialmente privo di effetti collaterali. Nei primi giorni di trattamento può comparire una leggera nausea, che si risolve spontaneamente.

Durante trattamenti prolungati a dosi elevate o in presenza di lesioni della mucosa intestinale, è possibile che piccole quantità di Rifaxima (1%) passino nel sangue e determinino una colorazione bruno-rossastra, del tutto innocua, delle urine.

L'impiego di Rifaxima in gravidanza e durante l'allattamento deve essere riservato ai casi di effettiva necessità e deve essere monitorato dal medico.

Rifaxima assunta per bocca non interferisce con altri farmaci.