MENU

CONOSCI I PRINCIPI ATTIVI

 Il principio attivo è il vero cuore del farmaco, la sostanza con il potere terapeutico.
Vuoi sapere quali sono i principi attivi alla base dei medicinali più usati?
In questa sezione puoi trovare tutte le informazioni sui principi attivi utili al trattamento delle patologie più comuni.

I testi contenuti in questa sezione sono realizzati da Egualia sintetizzano le informazioni
desunte dai Riassunti delle Caratteristiche del Prodotto (RCP) e dei Fogli Illustrativi (FI)
aggiornati dei farmaci autorizzati in Italiacontenuti nella Banca Dati AIFA (Agenzia italiana del farmaco).

(ultimo aggiornamento: marzo 2021)

Farmaco essenziale di classe A, erogato gratuitamente al cittadino
Ricetta medica obbligatoria
Compresse da 300 e 500 mg a rilascio prolungato

A che cosa serve

Trattamento dell’epilessia primaria (sodio valproato) e delle fasi maniacali acute del disturbo bipolare (acido valproico).

Quanto ne serve

Negli adulti, le formulazioni per bocca prevedono un dosaggio di 300 mg per 2 volte al giorno nella prima fase di trattamento, da aumentare fino a un massimo di 2,5 g/die, aggiungendo a 200 mg/die a intervalli di tre giorni. La dose di mantenimento viene stabilita in base alle esigenze individuali tra 1 e 2 grammi al giorno. Nei bambini, la dose va calcolata in base al peso.

Come e quando si prende

Si assume con acqua, preferibilmente dopo i pasti principali.

Effetti indesiderati, controindicazioni, interazioni

Acido valproico e sodio valproato sono preziosi per il controllo delle crisi epilettiche e per stabilizzare l’umore, ma interferiscono con alcuni processi metabolici. Prima di iniziare ad assumerli è importante verificare la corretta funzionalità di fegato e reni e l’efficienza della coagulazione del sangue

Inoltre, le donne devono accertarsi di non essere in gravidanza e adottare sistemi contraccettivi sicuri durante tutto il periodo di terapia perché il farmaco è dannoso per il feto.

Tra i principali effetti collaterali vanno ricordati: aumento di peso, secchezza della bocca, nausea e irritazione gastrica, sonnolenza, difficoltà di concentrazione, aumento degli enzimi epatici (transaminasi), anemia