MENU

CONOSCI I PRINCIPI ATTIVI

 Il principio attivo è il vero cuore del farmaco, la sostanza con il potere terapeutico.
Vuoi sapere quali sono i principi attivi alla base dei medicinali più usati?
In questa sezione puoi trovare tutte le informazioni sui principi attivi utili al trattamento delle patologie più comuni.

I testi contenuti in questa sezione sono realizzati da Egualia sintetizzano le informazioni
desunte dai Riassunti delle Caratteristiche del Prodotto (RCP) e dei Fogli Illustrativi (FI)
aggiornati dei farmaci autorizzati in Italiacontenuti nella Banca Dati AIFA (Agenzia italiana del farmaco).

(ultimo aggiornamento: marzo 2021)

Farmaco essenziale di classe A, erogato gratuitamente al cittadino
Ricetta medica obbligatoria
Compresse da 50 e 100 mg

A che cosa serve

Trattamento dell’emicrania acuta.

Quanto ne serve

Le formulazioni per bocca prevedono un dosaggio di 50-100 mg, dopo l’insorgenza dei sintomi. Se necessario, l’assunzione può essere ripetuta dopo due ore, senza superare dosi quotidiane complessive di 300 mg.

Come e quando si prende

Si assume con un po'acqua, al bisogno.

Effetti indesiderati, controindicazioni, interazioni

I triptani, come sumatriptan, sono in genere ben tollerati e da preferire ad altri analgesici in caso di attacchi emicranici ricorrenti.

Tra i possibili effetti collaterali: sonnolenza, aumento o riduzione della pressione arteriosa, alterazioni del ritmo cardiaco, disturbi della vista, tremori.

Il farmaco non deve essere utilizzato se si sono avuti incidenti cerebrovascolari (ictus) o infarto miocardico in precedenza o se si soffre di cardiopatia ischemica, angina o di disturbi della circolazione periferica (vasculopatia). Inoltre, va usato con cautela in caso di insufficienza renale e storia di attacchi epilettici.

Il trattamento con sumatriptan non è indicato per prevenire l’emicrania, ma solo per attenuarla dopo che è insorta e non va abbinato ad altre terapie contro il mal di testa.