MENU

CONOSCI I PRINCIPI ATTIVI

 Il principio attivo è il vero cuore del farmaco, la sostanza con il potere terapeutico.
Vuoi sapere quali sono i principi attivi alla base dei medicinali più usati?
In questa sezione puoi trovare tutte le informazioni sui principi attivi utili al trattamento delle patologie più comuni.

I testi contenuti in questa sezione sono realizzati da Egualia sintetizzano le informazioni
desunte dai Riassunti delle Caratteristiche del Prodotto (RCP) e dei Fogli Illustrativi (FI)
aggiornati dei farmaci autorizzati in Italiacontenuti nella Banca Dati AIFA (Agenzia italiana del farmaco).

(ultimo aggiornamento: marzo 2021)

Farmaco essenziale di classe A, erogato gratuitamente al cittadino
Ricetta medica obbligatoria
Compresse dispersibili da 50 e 100 mg

A che cosa serve

Trattamento dell’epilessia primaria e secondaria, con attacchi parziali o generalizzati.

Quanto ne serve

La dose iniziale di Lamotrigina in monoterapia è di 25 mg 1 volta al giorno per 2 settimane, da aumentare a 50 mg 1 volta al giorno per altre 2 settimane. Si procede, poi, con incrementi di non più di 50-100 mg/die ogni 1-2 settimane, fino a raggiungere una risposta terapeutica ottimale. Il dosaggio medio efficace di mantenimento è pari a 100-200 mg/die, in 1-2 somministrazioni. Nei bambini, la dose va sempre calcolata in base al peso e modificata con il cambiamento di quest’ultimo.

In caso di politerapie, i dosaggi giornalieri vanno definiti in funzione delle caratteristiche dei farmaci somministrati insieme a lamotrigina.

Come e quando si prende

Si assume con un po'acqua, secondo le indicazioni del neurologo.

Effetti indesiderati, controindicazioni, interazioni

Lamotrigina è un farmaco prezioso per il controllo delle crisi epilettiche e non presenta particolari controindicazioni d’uso. È, però, sempre necessaria un’attenta calibrazione della dose, soprattutto in soggetti con alterazioni della funzionalità del fegato e dei reni.

Il principale effetto collaterale associato all’uso di Lamotrigina consiste nella comparsa di rash cutaneo, più frequente nelle prime 8 settimane di assunzione e ai dosaggi più elevati.

Le donne in età fertile, soprattutto se in politerapia, dovrebbero evitare di intraprendere la gravidanza, utilizzando un metodo anticoncezionale sicuro, preferibilmente di tipo non ormonale. L’eventuale assunzione di estroprogestinici va concordata con il neurologo poiché questi anticoncezionali riducono l’efficacia antiepilettica di Lamotrigina.

Lamotrigina può interagire con diversi altri farmaci, utilizzati sia nel contesto della terapia antiepilettica sia per altri scopi. Per evitare inconvenienti, prima di assumere qualunque tipo di medicinale da prescrizione o da banco (OTC) o preparati fitoterapici è fondamentale informare il medico.