MENU

CONOSCI I PRINCIPI ATTIVI

 Il principio attivo è il vero cuore del farmaco, la sostanza con il potere terapeutico.
Vuoi sapere quali sono i principi attivi alla base dei medicinali più usati?
In questa sezione puoi trovare tutte le informazioni sui principi attivi utili al trattamento delle patologie più comuni.

 

I testi contenuti in questa sezione sono realizzati da Egualia e sintetizzano le informazioni sui prodotti
contenute nella pubblicazione “L’informatore farmaceutico” CODIFA (Ed. 2014).

Farmaco OTC, liberamente acquistabile senza ricetta medica
Compresse da 500 mg; supposte da 250 e 500 mg

A che cosa serve

Trattamento del dolore da lieve a moderato di varia natura (mal di testa, mal di denti, nevralgie, disturbi mestruali ecc.); febbre.

Quanto ne serve

Per le compresse, la posologia abituale negli adulti e nei ragazzi con più di 15 anni è di 1 per 3-4 volte al giorno, fino a un massimo di 3 grammi al giorno nei casi più severi (2 compresse, in 3 assunzioni, ogni 6-8 ore).
Per le supposte da 500 mg, il dosaggio consigliato negli adulti e nei bambini con più di 6 anni è di 1 per 3-4 volte al giorno. Nei bambini da 1 a 6 anni è sufficiente mezza-1 supposta da 250 mg per 2-3 volte al giorno.

Come e quando si prende

Le compresse si assumono con un po' d’acqua, preferibilmente durante un pasto per limitare i possibili fastidi allo stomaco. Le supposte vanno inserite delicatamente nel retto, preferibilmente prima di coricarsi o, comunque, mantenendo la posizione orizzontale per alcuni minuti dopo la somministrazione.

Effetti indesiderati, controindicazioni, interazioni

Il Paracetamolo è un analgesico e antipiretico molto efficace e ben tollerato, adatto anche ai bambini (per i quali rappresenta il farmaco di riferimento in caso di febbre) e preferibile negli anziani rispetto ai farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), poiché meno irritante per lo stomaco.

I possibili effetti collaterali sono modesti, si osservano raramente e comprendo essenzialmente eruzioni cutanee e disturbi ematologici.

Tuttavia, il Paracetamolo non è un farmaco innocuo: se assunto a dosaggi eccessivi può determinare gravi danni al fegato. Per evitarli è sufficiente assumerlo alle dosi indicate sulla confezione o consigliate dal medico.

Inoltre, per evitare possibili interazioni sfavorevoli con altri farmaci prima di assumerlo è importante segnalare al medico tutti i medicinali da prescrizione e da banco (OTC), i prodotti fitoterapici e gli integratori che si stanno assumendo o che si vorrebbe utilizzare.

Il Paracetamolo è controindicato in presenza di alterazioni della funzionalità di fegato o reni e in chi abusa di bevande alcoliche.

Può essere utilizzato in gravidanza e durante l’allattamento, ma solo sotto controllo medico.

Se la febbre non si abbassa nonostante l’assunzione del farmaco o se il dolore persiste oltre 4-5 giorni consultare il medico.